Sapevi di essere in prigione? [...e che la Chiave è a portata di mano?] -

23 febbraio 2012

Sì… è una frase molto forte, eppure, anche se solo simbolicamente, è purtroppo assai vera…

Infatti la “prigione” a cui accenno nell’oggetto, è la gabbia “invisibile” nella quale quotidianamente una grandissima percentuale di persone (praticamente tutti…) si agita freneticamente credendola “tutto il mondo”.

Potremmo anche chiamarla “l’illusione di realtà” della quale ci hanno parlato i grandi mistici e filosofi di tutti i tempi.

La “gabbia” è formata da tutte le nostre convinzioni (individuali e sistemiche),  credi e credenze, codici morali e comportamentali,
tutti con effetto saporifero e limitante nei riguardi di ciò che siamo e potremmo essere, secondo la nostra verità.

Da questa “prigione” in condizioni ordinarie è impossibile uscirne; innanzitutto perché si rende invisibile alla nostra mente essendo essa stessa un suo sottoprodotto. Per spiegare meglio questo concetto, possiamo paragonare la gabbia all’aria che respiriamo; ci accorgiamo che esiste e della sua preziosità solo quando abbiamo il naso tappato e stiamo soffocando, oppure quando la inquiniamo a tal punto da renderla irrespirabile…
Forse non è proprio l’esempio più calzante… o forse sì… magare ne parliamo la prossima volta che ci incontriamo (…in vivo).

Eppure la Chiave è sempre stata lì, a disposizione, perché è nostra, proprio come la gabbia!
Per riuscire a vederla dobbiamo fare un certo processo di pulizia, toglierci la polvere dagli occhiali della mente (cambiare forma o colore agli occhiali serve solo a spostare il problema). Dobbiamo tornare a vedere la realtà come i bambini piccoli (quelli ancora senza credi e convinzioni limitanti), con stupore e sana curiosità, senza pre-giudizio, né aspettativa.

A questo possiamo allenarci durante le Rappresentazioni, cercando di guardare ciò che è, nell’Adesso, con totale accettazione. Allora dalla Realtà dell’Adesso, emergerà un Nuovo Pensiero, senza vincoli pre-concetti, e sarà un Pensiero Libero perché proverrà dalla Pura Essenza,  la Fonte inesauribile di ogni cosa.

  • A proposito: “In Accordo con la Vita” è il motivo trainante dei miei seminari.
  • E in pratica… che cosa significa ”accordarsi” con la Vita?

Musicalmente, accordare, significa “far vibrare alla stessa frequenza, a una certa nota, un dato strumento”.

Spiritualmente direi che “a(c)-cor-dare” significa dare al proprio Cuore (il nostro strumento musicale interiore) la frequenza della Vita, che poi non è altro che quella dell’Amore.

L’Amore è anche la Chiave che apre le porte della comprensione e della gioia, del successo e della felicità. Cercare di vedere questa Chiave è quindi il nostro compito… Cerchiamola insieme!

Mi sovviene il 2° loghion del vangelo gnostico di Tommaso Didimo, nel quale il Maestro Gesù dice:

“Colui che cerca non desista dal cercare

fino a quando non avrà trovato.

Quando avrà trovato si turberà.

Quando si sarà turbato si stupirà 

e regnerà su tutto”

( Ho inserito in quest’altro articolo  il link a un video relativo a questo testo gnostico)

Ebbene… non dobbiamo temere di turbarci, perchè è proprio grazie a quel turbamento (trambusto, tribolazione, rimescolamento) momentaneo che potremo accedere a un Nuovo Livello Vibrazionale e guardare il mondo con occhi nuovi.

Se preferesci una visione più “moderna” o “scientifica” di ciò che ho appena detto: Rupert Sheldrake, studioso
dei Campi Morfogenetici, sostiene che quando qualcosa si è formato in base a un determinato modello, la persistenza di questo modello determinerà che cosa accadrà in futuro in questo Campo. Il Campo genera la sua forma e tende a ripeterla in base al modello. Quindi….

A presto!
                      Emmanuele 

 I prossimi appuntamenti:

“In Accordo con la Vita”

[La Legge di Attrazione e l'Amore]

Workshop teorico/pratico introduttivo al “Lavoro su di Sé” tramite lo studio della Legge dell’Attrazione e l’applicazione di strumenti come le Costellazioni Familiari e Spirituali, le Costellazioni Archetipiche, l’Enneagramma Sacro di Gurdjieff, e altri metodi usati sinergicamente.

Domenica  11 Marzo  - (orario: 13,30-18,00)  - GENOVA

al Centro Civico R.Zena - Sal. del Prione 26/1 - Genova Centro
Info e Iscrizione: 335.589.7535 (Emmanuele)

Domenica  18 Marzo (orario: 10,30-18,30)  - Bedizzole (BRESCIA)

all’Associazione GAYA - Via Ferramola, 1/b - Bedizzole (Brescia)
Info e Iscrizione: 349.126.3170 (Roberta)


Bad Behavior has blocked 103 access attempts in the last 7 days.

Chiudi
Invia e-mail
Usiamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione nel nostro sito web.
Ok